Mi prenderò cura della Toscana #regionali2020

defr
Cambiare modello di sviluppo per ripartire
30 Luglio 2020
salute
Salute al centro: le proposte di Sinistra Civica Ecologista
30 Agosto 2020

#Regionali2020: si parte!

Ho accettato la proposta della lista “Sinistra Civica Ecologista” e alle elezioni #regionali2020 del 20 e 21 settembre sarò candidata nei collegi Firenze 1 (Città), dove sono capolista, e Firenze 2 (Chianti, Fiesole, Mugello, Valdarno e Valdisieve).

Sarà una nuova entusiasmante sfida, con l’obiettivo di rappresentare i valori e i programmi della sinistra e dell’ecologismo e di portarli nel prossimo futuro della nostra Regione.

Porto con me la mia storia personale, l’esperienza e l’impegno di questi cinque anni in Consiglio regionale per una sanità pubblica e universale, la dignità di tutti i lavoratori, i diritti delle donne, delle persone con disabilità, la tutela dell’ambiente.

Sanità, lavoro, diritti, ambiente. L’emergenza Covid ci ha mostrato ancora di più che queste sono le priorità. 

C’è bisogno di un nuovo modello di sviluppo, più inclusivo e sostenibile, per ridurre le disuguaglianze e ripartire senza lasciare nessuno indietro.

Di guardare al futuro con coraggio, senza nascondersi i problemi, ma per superarli e costruire un mondo migliore, più giusto e pulito.

C’è bisogno, insomma, della Sinistra e dei suoi valori. E che questi incidano nell’azione di governo e nelle importanti decisioni e scelte che, a fronte della crisi che stiamo vivendo, la nostra Regione sarà chiamata subito a prendere.

Valori di solidarietà, di cura e di protezione: di “presa in carico dei bisogni delle persone”, direi nel mio linguaggio di medico pediatra.   

Ho un impegno preciso: mi prenderò cura della Toscana. 

La Toscana con i suoi principi democratici, di diritti e pari opportunità per tutte e tutti.

Ringrazio per la fiducia che mi viene data con questa nuova candidatura e tutti coloro che vorranno darmi una mano per portare avanti ciò in cui crediamo e metterlo al servizio della nostra regione e dei nostri territori.

Commenta con Facebook