Al Tgr Rai per parlare di gioco d’azzardo in Toscana

Abbracci sì, ma per un Paese più giusto
28 Luglio 2017
RIFLETTIAMO IL FUTURO – La nostra prima festa provinciale
15 Agosto 2017

TGR Toscana – Serena Spinelli – Presidente Osservatorio regio…

Ieri ospite in studio del TGR Rai Toscana per parlare di disturbo da gioco d’azzardo e del Piano di Contrasto varato dalla Regione Toscana.

Posted by Serena Spinelli on Monday, July 31, 2017


Ieri sono stata ospite in studio del TGR Toscana Rai (qui sotto il video) per parlare di disturbo da gioco d’azzardo e del Piano di Contrasto che la Regione ha recentemente varato.

In Toscana il 7 % dei ragazzi tra i 14 e i 19 rischia problemi con il gioco d’azzardo. In Italia i giocatori patologici sono 1 milione. 2,5 milioni quelli in zona grigia. Circa 20mila solo nella nostra regione.
Scommesse sportive, gratta e vinci e remote gambling. In molti casi non serve nemmeno uscire di casa.
Nel 2015 i toscani hanno speso 4,6 miliardi di euro nel gioco d’azzardo. Una media di 350 euro pro capite. Più alta di quella nazionale (341€).

La Regione Toscana lavora dal 2007 per arginare il gioco patologico. Col Piano di Contrasto saranno 6 milioni di euro destinati in due anni alle aziende sanitarie. Oltre 3 mln dal piano nazionale, che prevede azioni sia regionali che territoriali, per interventi di contrasto e informazione nei luoghi di formazione, nelle scuole, nelle famiglie.

Nella lotta ai disturbi da gioco d’azzardo patologico un ruolo fondamentale lo svolgono gli operatori. A loro dobbiamo riconoscere il merito di impegno e competenza. Su di loro dobbiamo puntare sempre di più.

Il gioco d’azzardo in Italia significa affari. Il settore continua a crescere con un tasso del 7% annuo e non conosce crisi. Per contrastarne i rischi servono consapevolezza diffusa, risorse mirate e competenze adeguate.

Commenta con Facebook

n/a