Variante di Vallina, si riparte. Approvato il progetto definitivo

Gioco d’azzardo: vincere non è facile. No alla pubblicità
26 Ottobre 2016
Il termovalorizzatore di Selvapiana… non s’ha da fare.
18 Novembre 2016

Finalmente il progetto della variante di Vallina riparte: Anas ieri ha approvato il progetto definitivo di un’opera importante e da molto tempo attesa dal nostro territorio.
Una buona notizia, soprattutto se vista come l’opportunità per rimettere in moto un percorso complessivo di sviluppo infrastrutturale e di mobilità sostenibile dell’intera Valle dell’Arno.

La variante di Vallina da questo punto di vista è un tassello determinante per la mobilità dell’area, al quale metterne accanto altri, come quelli rappresentati dalla variante della Rufina e dalla realizzazione di un sistema organico di opere per la mobilità ciclopedonale.

Infrastrutture che integrandosi a vicenda, con una visione ampia e complessiva della mobilità di un’area che dalle porte di Firenze si estende fino al Casentino, potranno completare un quadro in grado di dare risposte, anche in prospettiva futura, alle necessità di mobilità del territorio.

Il rapporto di collaborazione tra gli enti locali, regionali e nazionali è riuscito a far ripartire un’opera fondamentale come la variante di Vallina e il doppio ponte sull’Arno.

In questo senso credo che sarebbe importante riuscire tutti insieme, nell’interesse dei cittadini del territorio, a riaprire la partita su un altro progetto infrastrutturale da lungo discusso: la variante di Anchetta.
E’ un auspicio e un invito che rivolgo all’amministrazione comunale di Fiesole, quindi, quello di non vedere definitivamente accantonata questa prospettiva.

Commenta con Facebook